Posts tagged: Arte Ravenna

L’ITALIA S’E’ DESTA, MAR RAVENNA

IN MOSTRA AL MAR L'ARTE DEL SECONDO DOPOGUERRA

IN MOSTRA AL MAR L'ARTE DEL SECONDO DOPOGUERRA

IN MOSTRA AL MAR di Ravenna l’ARTE del SECONDO DOPOGUERRA

Al museo d’Arte della città di Ravenna dal 13 febbraio al 26 giugno 2011 verrà presentata l’esposizione L’Italia s’è desta: 1945-53. Arte italiana del secondo dopoguerra.

Da De Chirico a Guttuso, da Burri a Fontana, con il sostegno della Fondazione della Cassa di Risparmio di Ravenna. La mostra, curata da Claudio Spadoni, ha l’ambizione di ricostruire un decennio circa di vicende artistiche, dalla fine del secondo conflitto mondiale alla grande mostra di Picasso in Italia del 1953, che segnò uno spartiacque fra il dopoguerra del rinnovamento e la seconda parte degli anni Cinquanta ormai caratterizzati da alcune linee artistiche fondamentali come l’Informale, il realismo impegnato, le diverse declinazioni dell’astrattismo.

La mostra prende avvio dai maestri del primo Novecento: Balla, Carrà, Casorati, De Chirico, Manzù Marini, Morandi, Sironi, e altri, abitualmente trascurati rimossi quando si parla di secondo dopoguerra.Il percorso espositivo, ricco di oltre 160 opere di 85 artisti, affronterà quindi il tema del Realismo, l’apertura alla pittura francese e l’infatuazione neocubista secondo il modello del Picasso di Guernica, con artisti come Guttuso, Leoncillo, Morlotti, contestualmente al gruppo astratto Froma 1 del 1947, con figure quali Accardi Conbsagra, Dorazio, Sanfilippo, Turcato, il MAC Movimento Arte Concreta con Munari, Radice, Reggiani, Sottsass, lo Spazialismo di Fontana, Crippa, dova e il Nuclearismo di Baj, Colombo, Dangelo; il Fronte Nuovo dell Arti con gli stessi Birolli, Guttuso, Leoncillo, Morlotti in prima liena, oltre a Levi, Santomaso, Vedova per concludere con il Gruppo degli Otto, presentato da Lionello Venturi nel 1952 con Afro, Birolli, Corpora, Moreni, Morlotti, Santomaso, Turcato, Vedova.

Anche la scultura avrà uno spazio adeguato con Martini, Marini , Manzù, Melotti, Rafaël, lo stesso Fontana e diversi altri. Un particolare risalto verrà dedicato anche a coloro che portarono avanti ricerche personalissime come Alberto Burri, Carol Rama, Tancredi, e alcuni giovani bolognesi come Romiti, Bendini, Vacchi, Figure sostanzialmente isolate rispetto ai gruppi ufficiali.

INFO:

Museo e Mostra: MUSEO D’ARTE DELLA CITTA’ DI RAVENNA

Hotel Diga - Viale Lungomare, 75 - 48122 Marina di Ravenna (RA) Italia - Tel. 0544/530428 - Fax 0544/538377 - E-mail: info@hoteldiga.it
Copyright © 2010 newsmarinadiravenna.it